AKLab.org

Since 2006

Il tabaccaio non mi ha fatto la ricarica da 5 euro!

Come promesso ecco una spiegazione del perchè ero (e sono) contento della scelta di H3G

Perchè i tabaccai non vogliono fare le ricariche da 5? Il discorso è molto semplice: nessuno lavora a gratis. Le ricariche sono un servizio che viene dato per attirare persone all'interno del proprio locale nella speranza che acquistino altro. Vale per i tabaccai, vale per le agenzie, le ricevitorie, le edicole e via dicendo.

Ma si guadagna con le ricariche? La risposta rapida è NO. I compensi stanno attorno all' 1% lordo (no non mi sono sbagliato: UNO PERCENTO) e viene quindi a mancare il rapporto tra il tempo di erogazione del servizio e l'effettivo guadagno. Non che con quelle da 10€ euro si diventi ricchi ma almeno si da un senso ai minuti persi per effettuare la ricarica.

 

Bisogna tener presente che oggi nessuno di noi ha più voglia di aspettare e quindi ogni secondo è importante per evitare che un cliente "scappi" spaventato dalla coda; per questo motivo si sceglie di tagliare i servizi con il minor rapporto tempo/prezzo come ad esempio le ricariche. Ci sono esercenti che proprio non le fanno o che rivendono solo le scratch card (le carte da grattare con sotto il PIN) perchè più veloci.

I sistemi di Sisal e Lottomatica (LIS) hanno una grande comodità: sulla ricevuta è stampato un codice a barre che rappresenta il numero di telefono e l'operatore di appartenza. Basterebbe tenerlo per la ricarica successiva per velocizzare il processo di ricarica: l'operatore legge il barcode col terminale, imposta il taglio, doppia conferma e la ricarica è eseguita (processo simile per le ricariche postepay).

Ovviamente la richiesta di tenere lo scontrino cade inascoltata. Molto più importante tenere il biglietto della metro di 3 anni prima in ricordo di quella volta che si è andati a milano a vedere il Duomo piuttosto che una cosa di utilizzo quasi settimanale.

Anche questo, secondo me, contribuisce al calo di voglia di fare questo tipo di ricariche (e di servizio più in generale). Perchè diciamocela tutta: passi pure il lavorare per pochi centesimi ma doverci anche perdere troppo tempo proprio no.

Una media tra i vari provider (e i vari tagli) ci da circa 1,10% di compenso LORDO. Parliamo di lordo eh, a questo ci vanno detratte poi le tasse e il rischio rapina. Quest'ultima cosa sembrerà banale ma con i servizi (ricariche e pagamenti per intenderci) nel locale girano una marea di soldi che non sono dell'esercente. E questo, se non si è ben organizzati, diventa davvero rischioso visti i tempi che corrono e la cronaca che giornalmente ci parla di furti e rapine ai danni di tabaccai e centri servizi.

Ma per rendere ancora più chiaro il concetto: 5000 € di ricariche danno 55 euro di compenso. Non c'è rapporto tra incassato, tempo perso e compenso.

Dopo aver letto questo articolo, forse, il tabaccaio e l'edicolante non sembreranno più così tanto stronzi quando si rifiuteranno di farvela…

 

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti e condividi il post sui social!
---
Vuoi rimanere sempre aggiornato? Non perdere nessun post: iscriviti al canale Telegram e alla pagina Facebook!

, , , , , , , , , , , , , , ,