AKLab.org

Since 2006

SE Experia X10 Mini – Considerazione rapida

Ho per le mani il Sony Ericsson X10 Mini di mia cugina che me lo ha affidato per un disaster recovery: recuperarle le foto che il sistema pare abbia cancellato.

Con l’ottimo Recuva ho recuperato e ripristinato tutto il materiale ma già che c’ero mi sono messo a smanettare un po’ incuriosito dal vedere un Android modificato da Sony Ericsson. Devo dire che l’interfaccia grafica è davvero ben sviluppata: risulta leggera e perfettamente integrata in tutto nonostante l’android 1.6 che monta. A tal proposito noto che vi è un aggiornamento e decido di provare a farlo.

Qui inizia, secondo me, la parte “scomoda” di tutta questa integrazione fatta su questo Android: l’aggiornamento non è OTA (come avviene ad esempio per gli HTC con Sense) ma necessita di un computer. Collego e seguo le istruzioni del software apposito di Sony Ericsson e qui arriva la seconda delusione: il backup non viene fatto automaticamente ma devo scaricare sul telefono un software apposito per eseguire il backup dei dati e delle impostazioni da ripristinare successivamente a mano dopo l’aggiornamento.

Ammetto che questa cosa mi da un po’ fastidio perchè un backup automatico pre aggiornamento sarebbe stato gradito visto l’obbligo di dover usare un software su PC per poter fare una cosa tanto “banale” come un aggiornamento software… Tra l’altro un aggiornamento di ben 120mb!

Ammetto che l’aggiornamento andava fatto: al riavvio l’xperia x10 mini sembra un terminale appena sfornato. Android 2.1 (con interfaccia S.E.) sembra volare su questo piccolo device che, anche dopo l’update, stupisce per la velocità e per la perfetta integrazione di questa interfaccia con il sistema android di base.

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti e condividi il post sui social!
---
Vuoi rimanere sempre aggiornato? Non perdere nessun post: iscriviti al canale Telegram e alla pagina Facebook!

, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: